di Caterina Orlandi

Pizza e Pasta Italiana e Scuola Italiana Pizzaioli assieme a Shangai, la perla d’Oriente

Un grande evento sul mondo della pizza durante Hotelex

Shanghai la città più popolosa del mondo, oltre che la seconda municipalità autonoma del paese dopo Chongqing, in quanto la maggior parte della popolazione – oltre 45 milioni di abitanti – abita al di fuori della città propriamente detta, e una delle quattro municipalità della Repubblica Popolare Cinese a godere dello status di provincia.

In cinese, Shanghai è abbreviata in Hù (滬T, 沪S) e Shēn (申S); le due sillabe Shang e Hai significano letteralmente «sul mare» o anche «verso il mare». L'interpretazione è che la città originariamente fosse situata sul mare oppure, secondo i locali, fosse il punto più alto in cui arrivava il mare. Shanghai è vista come capitale economica della Cina e grazie allo sviluppo dei passati decenni, è un centro economico, finanziario, commerciale e delle comunicazioni di primaria importanza della Repubblica Popolare Cinese. Il suo porto, il primo del paese, è uno dei più trafficati al mondo assieme a Singapore e Rotterdam e nel 2010 ha superato Singapore come volume di traffico.

La vivacità economica della città è ben rappresentata dai numerosi e moderni grattacieli del distretto finanziario di Pudong che è diventato una zona pilota per le riforme economiche integrate ed è simile per aspetto ai maggiori centri finanziari statunitensi ed europei e ospita gli uffici di numerose imprese straniere. Pudong testimonia la storica vocazione internazionale della città e il ruolo di Shanghai come finestra sull'intera Cina e la sua emergente e dinamica economia. In questo contesto di sviluppo, si inserisce anche l’ente fieristico della città, UBMSinexpo, coadiuvato per l’organizzazione fieristica della fiera alimentare Hotelex dagli uffici italiani Invernizzi con sede a Milano.

La fiera si sviluppa su 8 padiglioni, collegati da un servizio sempre puntuale di bus navetta ed alla manifestazione di quest’anno era presenti molte aziende italiane che operano nel settore della pizza, alcune delle quali ci hanno accompagnati come sponsor durante la 4 giorni di evento, tra cui Molino Agugiaro & Figna, Granarolo con la mozzarella per pizza e i prodotti caseari, Prontofrescogreci con i prodotti di farcitura, mentre per le attrezzature Gimetal e Bakerspartner per i forni elettrici, azienda svedese apprezzata in tutto il mondo.

Questa Rivista assieme a Scuola Italiana Pizzaioli ha organizzato all’interno della propria area espositiva corsi e seminari di formazione sulla pizza italiana, mostrando tecniche di produzione dell’impasto innovative.

Il 31 Marzo, sempre allo stand, si è tenuta la seconda edizione del concorso China Pizza Championship cui hanno partecipato 25 concorrenti ed ha visto primeggiare lo chef e pizzaiolo Antonino Scordo del Venice Hotel di Shenzen, una città della Cina, non distante da Hong Kong. Al secondo e terzo posto si sono classificati due pizzaioli cinesi, molto esperti e capaci, XieRui Kwang del ristorante Wolfang Puck di Shangai e Yaui Liu del ristorante Bella Venezia, classificato primo nel 2015.

Un panel professionale di 4 giudici esperti ha giudicato le pizze proposte dai concorrenti, valutando il gusto e l’abbinamento degli ingredienti nonché l’impasto e la cottura: lo chef stellato Bruno Ferrari, Daniele Salvo della celebre pizzeria Salvo di Pechino, Massimiliano Esposito portavoce dei consorzi del Parmigiano Reggiano e del Prosciutto di Parma e Zhou Difei, Ceo della Shanghai Qifu Trade.

Ci fa piacere sottolineare la sempre crescente presenza ad Hotelex di numerose aziende italiane del comparto pizza e ristorazione: dai colossi come Lavazza e Fabbri ad aziende specificatamente dedicate alla pizza come il Molino Italmill, le minuterie e le attrezzature della friulana Lilly Codroipo, le specialità Menù, i forni e le impastatrici della veronese Dr. Zanolli.

A rappresentare Pizza e Pasta Italiana e la Scuola Italiana Pizzaioli in Cina era presente non solo Graziano Bertuzzo, Master Istruttore e Coordinatore Tecnico per l’Italia e per l’estero della Scuola, ma anche Giorgio Sabbatini, Master Istruttore con Percorso Formativo Certificato il quale, forte della sua esperienza internazionale durante l’Expo di Milano 2015, ha coadiuvato Bertuzzo nei seminari e nello svolgimento della gara.

Scuola Italiana Pizzaioli era assieme ad Aurora LTd, il cui executive manager Riccardo Lettieri - coadiuvato dalla sua assistente Annarita Spina - ha aperto tre nuove sedi della Scuola, già operative sul territorio cinese. Un segnale questo che indica quanto la pizza sia amata in tutto il mondo e quanto all’estero si voglia sempre più proporre una pizza veramente italiana, appuntamento cui Scuola Italiana Pizzaioli non poteva e non può davvero mancare.